Biblioteca Sormani



Richini, Croce, Alfieri, Arrighetti 1627-1956

Descrizione

Il palazzo Sormani, una delle più prestigiose dimori milanesi, è costruito nella prima parte del seicento per volere di Cesare Monti coinvolgendo l'architetto Francesco Maria Richini, ma ampliato e ristrutturato nel 1736 da Francesco Croce e nel 1756 da Benedetto Alfieri.

L'edificio si dispone attorno a un'ampia corte rettangolare, porticata su due lati, occupando uno spazio trapezioidale. La facciata è caratterizzata da un corpo centrale sporgente di gusto rococò, con singolare frontone curvo, il fronte retrostante, affacciato sui resti del pregevole giardino all'inglese, è realizzato con gusto neoclassico. All'interno, il monumentale scalone a doppia rampa conduce al piano nobile, dove è visitabile una stanza settecentesca attualmente adibita a Centro Stendaliano. Il palazzo, ristrutturato nel 1956 da Arrigo Arrighetti, oggi ospita la Biblioteca Comunale Centrale.

Il percorso di visita si articola fra: cortile interno, giardino, scalone monumentale, centro Stendaliano, sala Putti

Informazioni

Corso di Porta Vittoria, 6

Mezzi pubblici
Metro: M1, M3 Duomo e M1 San Babila
Bus: Bus:60, 84, 94; Tram: 12, 19, 27

Max 15 persone per volta
con prenotazione su sito Open House Milano e rush line
Accesso disabili: Si



Per l'accesso è necessario esibire la certificazione verde COVID-19 (green pass) o presentare il referto negativo di un tampone rapido effettuato nelle 48 ore precedenti.

Orari

Sabato
Chiuso
Domenica
/ 11:00 / 12:00 / 13:00 / 14:00 / 15:00 / 16:00 / 17:00
Le prenotazioni sono chiuse.



Mappa